Caffè Borbone “sceglie” l’Open Hub Med di Carini

“Caffè Borbone” uno dei principali operatori nel settore del caffè “monoporzionato” e leader nel segmento delle capsule e cialde, sceglie di usufruire dei servizi dell’hub neutrale Open Hub Med di Carini come location per l’implementazione della sua nuova infrastruttura IT/TLC. Open Hub Med altro non è che il consorzio costituito da Eolo, Equinix Italia, Fastweb, In-Site, Interoute, Italtel, Retelit, Supernap Italia, VueTel Italia e XMED, che a Carini opera all’interno dello stabilimento Italtel di contrada Ciachea. L’operazione prevede l’interconnessione ad alta capacità e affidabilità dello stabilimento produttivo di Caivano (NA) con la sede di Carini e la “collocazione” delle piattaforme IT presso l’area dedicata alle attività Data Center al fine di implementare uno scenario di Disaster Recovery e contestualmente l’erogazione di servizi direttamente dal Data Center. Il progetto-Caffè Borbone è realizzato e gestito dal System Integrator di Ragusa CAT S.r.l. in team con Mandarin S.p.A. Caffè Borbone S.r.l., dal canto suo, ha affidato a Officina71 il management dell’intero progetto che vede coinvolta Software Business S.r.l. in qualità di partner SAP. Tutto ciò testimonia l’importanza dello stabilimento carinese nel mondo delle telecomunicazioni e nello sviluppo digitale.

aiello-news
  •  
  •  
  •  
  •  
  •