“Caldo” consiglio comunale sulla stabilizzazione dei lavoratori precari

Si è svolto lo scorso 29 maggio un consiglio comunale autoconvocato da alcuni consiglieri d’opposizione, avente come oggetto la stabilizzazione dei lavoratori precari del Comune di Carini. Si è assistito ad un vivace e colorato dibattito tra i consiglieri d’opposizione e il Primo Cittadino, con i primi che hanno incalzato la giunta comunale su i tempi della stabilizzazione, tanto declamata ma ancora non realizzata, allorchè in tanti altri Comuni, tutto ciò sia già diventato realtà. Il Sindaco ha illustrato tecnicamente quali atti devono essere presentati e le procedure necessarie per la stabilizzazione; ad oggi la bozza di delibera è ferma al parere dei revisori contabili e successivamente dovrà essere approvata dalla giunta e trasmessa in maniera tempestiva alla commissione di Roma. Tale delibera, detta “piano di fabbisogno” del personale triennale, se otterrà il parere positivo, determinerà la trasformazione dei contratti di lavoro tanto auspicata senza procedura concorsuale ma con la semplice conversione del contratto come da legge regionale. Non sono emerse certezze sulle tempistiche.

aiello-news
  •  
  •  
  •  
  •  
  •