“Chiesa Madre imbrattata: arrivano il pentimento e le scuse”

Lieto fine nella vicenda riguardante l’increscioso episodio che ha visto un giovane Carinese imbrattare con della vernice blu alcuni parti della facciata della Matrice, nella notte tra sabato e domenica scorsa. Il giovane si è presentato con i suoi familiari dinanzi l’Arciprete porgendo le proprie scuse a lui e a tutta la comunità che si era sentita ferita. In precedenza era stata attivata un’azione di controllo anche attraverso le telecamere poste in piazza Duomo, per risalire agli autori del gesto. Don Giacomo si è detto molto contento del pentimento del ragazzo, citando in un suo post una frase di Padre Pino Puglisi “se ognuno fa qualcosa si può fare molto”. Anche il primo cittadino Giovì Monteleone si è detto soddisfatto sul lieto fine della vicenda, plaudendo il lavoro sinergico delle istituzioni coinvolte pur ribadendo le problematiche che sono emerse in questa parte del territorio. “Il 28 giugno convocheremo una conferenza di servizi coinvolgendo istituzioni, servizi sociali, associazioni e tutti gli attori coinvolti”.