Delitto Agostino di Villagrazia di Carini: ministero dell’interno e presidenza del Consiglio parte civile

Dopo le polemiche per l’assenza alla prima udienza, il ministero dell’Interno e la presidenza del Consiglio dei ministri hanno chiesto di costituirsi parte civile nel procedimento per l’omicidio del poliziotto Nino Agostino e della moglie Ida Castelluccio, assassinati dalla mafia il 05 agosto del 1989 sul lungomare Cristoforo Colombo a Villagrazia di Carini. Il giudice per le udienze preliminari Alfredo Montalto ha ammesso entrambe le richieste, anche quelle della Regione Siciliana e del Comune di Palermo. Ammessi pure il “Centro Pio La Torre” e “Libera”. Parti civili sono anche i familiari di Nino Agostino. Per l’omicidio sono sul banco degli imputati i boss Nino Madonia e Gaetano Scotto, poi anche Francesco Paolo Rizzuto, amico del poliziotto assassinato, a cui l’accusa contesta il favoreggiamento aggravato. L’udienza è stata rinviata al 15 ottobre per interloquire sulle richieste della procura generale e delle parti civili, poi il gup scioglierà le riserve.

https://lawncareguides.com/best-robot-lawn-mower-for-slopes/