Dietrofront, niente processioni in Sicilia

I vescovi delle diocesi di Sicilia, riuniti a Roma per la sessione della Conferenza Episcopale Italiana, hanno svolto anche una seduta straordinaria della Cesi, presieduti da mons. Salvatore Gristina. Le processioni sono state l’unico argomento trattato ed eventuali modifiche dell’attuale normativa. Dopo ampia discussione – come spiega una nota della Cesi – allargata anche ai Vescovi assenti, è stato deciso con voto unanime di confermare la sospensione permanendo peraltro lo stato di emergenza (attualmente fino al 31 dicembre 2021 con probabile proroga fino al 31 marzo 2022). Lo scorso 02 novembre invece, in base a quanto disposto dal decreto dell’Arcivescovo di Monreale Mons. Michele Pennisi, si era deciso che le processioni potevano tornare a svolgersi con il popolo, e a Carini già i fedeli fremevano per la processione dell’Immacolata del prossimo 08 dicembre. Solo il ritorno alla “normalità” autorizzerà nuovamente le processioni devozionali tanto care alla nostra comunità.

Aiutaci a condividere più possibile la notizia. Condividi anche tu!