Giornata mondiale dell’ambiente: iniziativa in piazza Duomo a Carini

Nella giornata mondiale dedicata all’ambiente, in piazza Duomo a Carini si sono date appuntamento alcune associazioni locali che hanno organizzato un’iniziativa per sensibilizzare l’opinione pubblica sul delicato e quanto mai importante rispetto dell’ambiente. Ogni 05 giugno dal 1974 si celebra questa giornata che impegna governi, imprese, cittadini alla tutela del pianeta, al fine di ispirare un cambiamento collettivo su tutti i temi ambientali, spingendo il cittadino a pensare in maniera più consapevole al modo in cui consumiamo e coinvolgendo le imprese a sviluppare modelli economici e produttivi sempre più green.

Ci riferisce Barbara De Sieno – dell’associazione “Dazeroacento” una delle organizzatrice dell’iniziativa: “Oggi è un’occasione per riflettere su un tema globale che ha profonde ripercussioni nella vita dei paesi. L’ambiente è uno dei tanti, tra i più importanti, beni comuni di cui una comunità consapevole deve prendersi cura. È necessaria però una visione ecologica di ampio respiro che tenga conto del continuo scambio tra luoghi e vite. È anche per questo che abbiamo organizzato oggi questa giornata condividendo momenti informativi e di gioco, ad esempio sulla raccolta differenziata, insieme ai ragazzi e ai bambini. È una tappa significativa che si inserisce in un percorso ampio e condiviso e sfaccettato, che si riconosce in un documento importante di partecipazione democratica. Il Manifesto “Chiamata alle Arti”, proposto da Nuova Carini, Muoversi a Carini, L’assurdo e Dazeroacento analizza la condizione dei giovani del centro storico di Carini con l’obiettivo di condividere delle indicazioni progettuali e d’intervento. Costituisce un invito alla comunità ad intervenire socialmente e pedagogicamente su se stessa. Le sottoscrizioni al manifesto hanno superato il centinaio e continuano ad aumentare. Oggi, con la giornata sull’ambiente, abbiamo “insozzato” democraticamente la Piazza con il confronto affrontando i temi in modo vitale con i bambini, i ragazzi e con gli adult”.