“Gli Angeli in corsia”: poesia di un carinese che ha vinto la battaglia contro il virus

A poche ore dalla ricorrenza della festa del lavoro, pubblichiamo una poesia che abbiamo ricevuto in redazione dal signor Mimmo Lo Piccolo, che in tanti conoscono a Carini per la sua attività di parruccheria, dedicata a quei lavoratori che da quando è iniziata la pandemia hanno dedicato anima e corpo al prossimo, sfidando spesso a viso aperto il virus e aimhè in alcun casi lasciandoci pure la vita. Ricoverato per quasi due mesi in ospedale dopo essere stato contagiato, il signor Lo Piccolo ha vissuto in prima persona questo dramma che riassume solitudine, tristezza e soprattutto tanta paura. Oggi ha trovato la forza per parlare del dramma vissuto e per dedicare un saluto a questa categoria che non ha lesinato energie per stare accanto a chi ha sofferto e continua a soffrire a causa del Covid 19, che anche a Carini ha fatto delle vittime e che a tutt’oggi vede diversi concittadini ricoverati presso strutture ospedaliere.

“GLI ANGELI IN CORSIA”

Oh angeli, angeli bianchi

Al vostro arrivo il mattino mi sentivo invadere di una luce pura e buona

Mi rendevate sereno e importante.

La vostra bontà e amore nei miei confronti

va oltre l’eterna comprensione della vita stessa.

Oh anime pure che possiate essere Benedetti all’infinito da Dio e da tutti gli uomini di sana ragionevolezza !

Grazie, grazie di cuore, sono felice, sono felice di sapere che esistono essere come voi,

in un mondo dove la cattiveria, l’invidia e l’inganno fanno dell’uomo un essere insopportabile.

Mille volte grazie, anche a nome della gente che non comprende.