“Hanno sparato al mio gatto, una crudeltà gratuita ed inaudita”

Abbiamo ricevuto in redazione una segnalazione in merito ad un increscioso episodio verificatosi a Carini, che ha visto protagonista un gatto e la crudeltà di un residente. Ci scrive la signora Anna, soprattutto per sensibilizzare sul tema ed affinche episodi che vedono animali maltrattati non avvengano più. “Quando un gatto ha accesso all’esterno sai che c’è una certa quota di rischio che ti assumi per assecondare la sua natura e la voglia di libertà. Metti in conto traumi vari, macchine, lotte con altri animali. Li educhi per stare lontano dal cancello e in un qualche modo ci riesci. Non metti in conto la cattiveria gratuita dell’uomo che per puro “diletto” e idiozia spara e ferisce a morte il tuo gatto di nemmeno 1 anno di vita. Gatto che da 2 mesi accudivi con amore e che un giorno ti ha scelto come famiglia. È stato inutile il soccorso del veterinario perchè con l’intestino spappolato in sette punti c’era poco da fare. Ho sporto denuncia e spero che serva a qualcosa”.