Con una presentazione svoltasi presso l’auditorium di via Prano, e’ stato inaugurato questa mattina il programma Erasmus, che anche per il biennio 2017-2019, vedeosì come l’I.C. Laura Lanza di Carini protagonista. Saranno tre le azioni progettuali che vedranno alunni e insegnanti dell’istituto, nonché tutto il territorio carinese, impegnati nel confronto, nella condivisione e nell’integrazione di sistemi culturali, d’istruzione e formazione differenti, nel tentativo di programmare politiche per la gioventù di successo.

Tutti e tre i progetti rappresentano per l’istituto l’occasione di esportare e condividere con i partners europei modelli educativi e didattici su cui da anni questa scuola ha condotto un’intensa attività di ricerca e sperimentazione che hanno reso la Laura Lanza, una realtà innovativa e apprezzata su scala nazionale.

Il lungo e intenso lavoro di progettazione e ricerca di partners che potessero condividere le stesse linee di lavoro individuate dall’istituto carinese, ha portato alla costituzione di tre reti e all’approvazione dei seguenti progetti:

  • Communication Through Art and Music Integrated With ICT 2017-1-TR01-KA219-046529_3
  • Outdoor learning – Real learning! 2017-1-RO01-KA219-037259_3
  • Supporting Dyslexic Individual In the Transition from Primary to Middle School DysTRANS Ka2 201 Transettoriale

Coerentemente con quanto previsto dal programma Erasmus+, tutte e tre le azioni progettuali prevedono il raggiungimento di obiettivi trasversali quali:

  • l’accrescimento delle competenze in lingua inglese;
  • il miglioramento della cooperazione tra insegnanti a livello europeo attraverso lo scambio di buone pratiche che adottino metodi inclusivi e incentrati sullo studente;
  • la condivisione di metodologie innovative;
  • il rafforzamento della cooperazione intersettoriale con le associazioni del territorio, i genitori, le autorità locali e la comunità per fornire agli alunni, una gamma più ampia di competenze e buone pratiche presentando modelli di vita reale.

Ognuno dei tre progetti ha però anche degli obiettivi specifici che ne caratterizzano l’organizzazione e le attività.

“Communication Through Art and Music Integrated With ICT” si pone come obiettivo caratterizzante quello di migliorare le competenze di base dei nativi digitali, ampliando l’uso delle TIC, ovvero delle moderne tecnologie, nella prassi didattica. Tale ricerca dovrà realizzarsi attraverso due forme di comunicazione privilegiate dai giovani ovvero l’arte e la musica.

Il progetto “Outdoor learning – Real learning!” avrà come obiettivo caratterizzante quello di proporre modelli di apprendimento informali in un assetto che viene definito outdoor learning. Tutto ciò garantirà all’alunno un apprendimento reale e significativo che potrà spendere come competenza in tutto l’arco della sua vita.

Pienamente orientato alla ricerca e alla sperimentazione e per questo molto complesso sul piano tecnico è il progetto “Supporting Dyslexic Individual In the Transition from Primary to Middle School DysTRANS”. Nello specifico l’I.C. Laura Lanza sarà partner scientifico di una rete di enti che si pone l’obiettivo di sviluppare metodologie efficaci per alunni con dislessia per sostenerli nel passaggio dalla scuola primaria alla quella secondaria di primo grado.

Complessivamente i primi due progetti prevedono 46 mobilità di cui 16 insegnanti e 30 alunni. Per quanto riguarda il terzo, invece, le mobilità previste sono 28 e si tratterà esclusivamente di insegnanti che si sposteranno per partecipare ad attività di progettazione, ricerca, formazione e addestramento. Otre al dirigente e ai docenti referenti,  presenti il sindaco Monteleone, l’assessore alla cultura Badalamenti, Rosalba Ruffino dell’associazione “a Strummula”, l’ambasciatrice regionale E-Twinning Prof.ssa Emanuela Leto e la prof.ssa Nina Raineri docente a supporto dell’autonomia scolastica e all’internazionalizzazione dell’offerta formativa presso l’USR Sicilia.