Mancato ritiro dei “sacchi neri”: interviene il Sindaco

Come già scritto in un precedente articolo, ieri, nel martedì del ritiro dei rifiuti indifferenziati, non sono stati ritirati tutti quei sacchi neri che contravvenivano al regolamento, mentre nelle precedenti settimane il ritiro era stato effettuato. Tutto cio’ Ha determinato forti lamentele tra gli utenti. Sul tema e’ intervenuto il primo cittadino Giovi’ Monteleone.

Da più di due anni sono stati diffusi i volantini con l’ecocalendario e l’avvertenza di non usare i sacchi neri per permettere un’ agevole ispezione dei rifiuti contenuti E stamattina che hanno lasciato i sacchi neri non raccolti è successo il finimondo! Cosa è successo? L’Amministrazione è impazzita ? Perché “senza preavviso”? “Mi sono perso qualcosa”? Così hanno reagito gli utenti. E allora chiariamo i fatti .
Periodicamente facciamo appello , inviti , non solo a non abbandonare i rifiuti , ma a fare una corretta raccolta differenziata. Abbiamo cercato di spiegare che NON differenziare i rifiuti comporta un COSTO ALTISSIMO per il Comune. E invece esercizi commerciali , condomini di appartamenti si ostinano a NON DIFFERENZIARE.
A questo si aggiungono molti privati che durante la settimana non fanno la differenziata per mettere i rifiuti di tutta la settimana ( plastica vetro umido Carta lattine etc) in un enorme sacco nero e depositarlo davanti l’ uscio di casa il martedì giorno della raccolta dell indifferenziato secco residuale.
Però non solo lo smaltimento della differenziata costa moltissimo ( 190 euro tonnellata) ma se si trova all interno del sacco rifiuto organico o rifiuto riciclabile il Comune paga una sanzione .
Inoltre l’impianto di pretrattamento dove siamo stati assegnati può ricevere solo DUE autocompattatori al giorno e invece solo il martedì ne raccogliamo sei / sette e quindi i compattatori che non conferiscono il martedì conferiscono durante il resto della settimana bloccando di fatto il regolare servizio di raccolta RD .
Ecco perché a volte in alcune zone salta la raccolta dei rifiuti differenziati nei giorni successivi .
Ecco perché adesso siamo costretti a limitare in qualche modo questa condotta selvaggia e ricordare che ci sono delle regole , c’è un’ordinanza da rispettare. ( ordinanza sindacale 41/2016)
Adesso quando si applicheranno in maniera più serrata le multe per chi non differenzia ci si lamenterà che si è troppo severi? Che non si è stati avvertiti? E quando si ritireranno i rifiuti differenziati solo se messi nei contenitori distribuiti dal Comune , come prevede l’ordinanza , cosa si dirà?
Molti diranno che comunque ci sono gli “scafazzati” che imbrattano , insozzano e deturpano a ogni ora del giorno nonostante le tante telecamere di Videosorveglianza sparse per il territorio . E allora che si fa ? Sporchiamo tutti?
Quindi le regole non sono scritte solo per il gusto di dare delle limitazioni , ma sono FUNZIONALI al regolare svolgimento del servizio .
Se non si capisce questo , ma si pensa solo a criticare a sbraitare e tastierare a ogni provvedimento dell Amministrazione, tardivo o tempestivo che sia, si vede che ancora dobbiamo acquisire il senso di appartenenza a una comunità”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •