Nuova demolizione di un immobile abusivo a Carini

Ieri e’ iniziata l’opera di abbattimento di un edificio abusivo al civico 264 di via Vespucci a Carini, un prefabbricato dove è stata inoltre riscontrata presenza di amianto sia nelle pareti che nella parte esterna. Dopo aver rimosso il polistirolo e i pannelli verticali interni in legno, gli operai hanno iniziato a smantellare la struttura portante, interamente in metallo. A seguire sarà necessario anche azionare la ruspa per abbattere le parti in muratura e cemento armato e ripristinare lo stato dei luoghi. L’immobile era costituito da una casa unifamiliare, grande circa 80 metri quadri, composta da quattro vani (disimpegno, cucina, wc, ripostiglio), porticato annesso e un locale accessorio. Con questo salgono a 20 le demolizioni fatte nel 2024, a cui vanno aggiunte le 22 fatte nel 2023. L’intervento in corso è stato finanziato con i fondi del Pnrr, nell’ambito dei piani urbani integrati a titolarità del ministero dell’Interno, e rientra in un più corposo gruppo di dieci demolizioni. L’operazione di bonifica segue quella più ampia in corso sulla fascia costiera, che nei prossimi mesi ridarà ai carinesi la possibilità di godere a pieno del proprio mare.