“Ho sbagliato tante volte nella vita
Chissà quante volte ancora sbaglierò
In questa piccola parentesi infinita
Quante volte ho chiesto scusa e quante no
È una corsa che decide la sua meta
Quanti ricordi che si lasciano per strada
Quante volte ho rovesciato la clessidra
Questo tempo non è sabbia ma è la vita che passa, che passa
Che sia benedetta
Per quanto assurda e complessa ci sembri, la vita è perfetta
Per quanto sembri incoerente e testarda, se cadi ti aspetta
E siamo noi che dovremmo imparare a tenercela stretta
Tenersela stretta
Siamo eterno, siamo passi, siamo storie
Siamo figli della nostra verità
E se è vero che c’è un Dio e non ci abbandona
Che sia fatta adesso la sua volontà
In questo traffico di sguardi senza meta
In quei…”
Anche attraverso il testo dell’ultimo significativo successo di Fiorella Mannoia, si sono da poco spenti i riflettori sull’ultimo solenne saluto alla nostra compaesana Ivana Lo Piccolo, che prima presso la parrocchia del Sacro Cuore ad Agliastrelli, e poi nell’ultimo viaggio da Piazza Duomo fino al cimitero comunale, ha ricevuto il giusto saluto da parte della comunità carinese.
E’ stata questa una morte che ha lasciato particolarmente sgomenti migliaia di carinesi, sia perchè Ivana rappresentava una giovane donna e mamma che era riuscita ad affermarsi con umiltà e sacrificio al di fuori del paese, sia per l’entusiasmo e il sorriso che lei metteva in ogni cosa.