“Firme false” del 2015 a Carini: tutti rinviati a giudizio

Dopo quasi 6 ore d’udienza preliminare, il Gip del Tribunale di Palermo, dott.ssa Tesoriere, ha rinviato a giudizio tutti gli imputati del procedimento sulle firme false raccolte da alcune liste civiche che si sono presentate alle elezioni comunali del 2015. Il procedimento è nato dopo un esposto presentato presso la Procura della Repubblica nel 2017 da Ambrogio Conigliaro, nel 2015 candidato Sindaco tra le file del Movimento 5 Stelle. Dopo alcuni rinvii, questa volta il Gip ha ritenuto fondata l’ipotesi accusatoria formulata dal P.M., secondo la quale molte firme raccolte erano false e l’autentica degli allora consiglieri comunali coinvolti non ne ha ravvisato questa falsità. Rinviati a giudizio gli ex consiglieri comunali Gambino e Lentini, gli esponenti della commissione elettorale di allora e l’attuale assessore comunale Valeria Gambino. Mentre quest’ultima ha incassato la conferma della fiducia del Sindaco Monteleone, per Ambrogio Conigliaro a 6 anni dai fatti, oggi è puramente una questione di principio. L’udienza dibattimentale presso la terza sezione penale del Tribunale di Palermo è stata fissata per il prossimo 26 ottobre.