Uno studio universitario sugli anziani di Carini over 65: invito alla partecipazione

Abbiamo accolto l’invito alla divulgazione dell’articolo che segue, che ci ha rivolto Salvatore Basile, uno studente carinese di Medicina della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli studi di Palermo. Tra due mesi Salvatore dovrà sostenere l’esame di laurea con un elaborato che concordato con il Tutor del reparto di geriatria della suddetta Facoltà, ha come oggetto lo studio sullo stato di nutrizione della popolazione carinese in età geriatrica. Attraverso la rilevazione degli indici geriatrici e l’uso della bioimpedenziometria è possibile ricavare quei dati che permettono di definire la stato di salute e di nutrizione dei cittadini carinesi nella fascia di età di interesse, dai 65 anni e oltre. Le note vicende che hanno condotto al lockdown, pur rendendo difficile il reclutamento di volontari, hanno dato allo studio un nuovo interesse, quello di capire come questa porzione di popolazione, notoriamente fragile, abbia superato il disagio imposto dalle conosciute restrizioni e quale sia la situazione attuale. Tale coincidenza fa acquisire allo studio anche un valore sociale di non poco conto. (foto by freepik)

Ci riferisce Salvatore“L’invecchiamento è un processo fisiologico che comporta modifiche anatomo-strutturali e porta alla alterazione della funzionalità di organi e apparati. Con il progredire dell’età si verificano delle variazioni dei parametri antropometrici, si osserva infatti una: 1) Riduzione della statura 2) Riduzione del peso corporeo 3) Variazione nella composizione corporea. Aumento del tessuto adiposo (in particolare, addominale), Osteoporosi (deterioramento della microarchitettura del tessuto osseo quindi con maggiore predisposizione alle fratture), Sarcopenia (cioè il progressivo declino della massa e della forza muscolare) e diminuzione del volume plasmatico e dell’acqua corporea. Frequente, inoltre, negli anziani è la presenza di patologie: metaboliche, funzionali, d’organo, neurologiche e cognitive, oncologiche ecc., tanto che in alcuni casi è possibile parlare di “anziano fragile”, cioè un soggetto di età avanzata cronicamente affetto da patologie multiple, con stato di salute instabile, frequentemente disabile. Quindi l’anziano (per convenzione la soglia oltre la quale si è anziani è l’età di 65 anni) è soggetto a sviluppare condizioni che ne peggiorano la qualità della vita. In questo l’attività fisica e la nutrizione assumono ruoli di rilievo. Basti pensare che l’abitudine a camminare per almeno 150’ a settimana a passo svelto consentirebbe di allungare la vita di circa 4 anni; e che sono tante le conseguenze derivanti dalla malnutrizione: diminuita attività del sistema immunitario, riduzione dell’autonomia, maggior rischio di fratture, maggiore rischio di depressione, maggiore incidenza di ricoveri e durata dei ricoveri ospedalieri, ad altro ancora, fino a una maggiore mortalità.

Lo studio sugli Anziani carinesi che sto portando avanti, nel rispetto delle regole della privacy, e che confluirà nella tesi di laurea in Medicina,  ha lo scopo di valutare gli indici geriatrici, cioè una serie di indicatori che definiscono la fragilità dell’anziano, e lo stato nutrizionale e la composizione corporea (massa grassa, magra e stato di idratazione) valutati attraverso l’esame bioimpedenziometrico, esame non invasivo, che verrà rilasciato in copia al partecipante, e le misure antropometriche altezza e peso. Lo studio terminerà il prossimo 30 maggio per dare modo di potere elaborare i dati e terminare lo studio entro il mese di Giugno. Affinché l’elaborazione dei risultati possa condurre a un dato attendibile della situazione dei nostri anziani carinesi è però necessaria la collaborazione del maggior numero possibile di anziani residenti a Carini, per questo ringrazio la vostra testata giornalistica per l’opportunità di divulgazione del mio invito che oggi mi concede. Chi vuole aderire allo studio può scrivermi alla mail partecipo@vitobasile.it, oppure contattarmi al 391 3275681″.

I requisiti per partecipare sono:

– Residenza nel Comune di Carini

– Età di 65 anni e oltre

– Non essere portatori di impianti attivi di stimolazione e pacing cardiaci.

 

 

https://lawncareguides.com/best-robot-lawn-mower-for-slopes/